Video Italcementi denunciata per inquinamento ambientale

 

Il valore trovato nel cemento di Cromo VI è pari a 6 ppm (6 mg/kg), il valore è superiore ai 2 ppm previsti dalle norme europee (ora dal REACH), va tenuto in conto che :

a) il divieto di commercializzazione di cemento con una tale concentrazione è riferito al cemento miscelato con acqua (e non la sola polvere),
b) può essere impiegato (entro determinati termini temporali) se miscelato con sostanze riducenti (sono additivi che trasformano il Cromo VI in Cromo III non cancerogeno);
c) può comunque essere utilizzato in processi chiusi (ovvero non con la classica betoniera ma con altri sistemi automatici chiusi, es. produzione di premiscelati) o comunque in assenza di necessità di interventi manuali di addetti (allo scarico, alla vibrazione e/o alla finitura superficiale).

Sull’argomento vi è una recente circolare del Ministero del Lavoro e della Salute (del 24.07.2009) che invita al controllo ….
continua su
http://isoladellefemmineitalcementieambiente.blogspot.com/

Annunci

Messo il tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: